Arredare il bagno: vasca o piatto doccia?

silver3Avete appena comprato casa ed è arrivato il turno di arredare il bagno? Oppure una casa l’avete già ed è arrivato il momento di ristrutturarlo? L’arredo, o la ristrutturazione, è un dilemma che colpisce chiunque debba pensare al bagno. Dopo la scelta dei sanitari, delle mattonelle e della luce arriva la fatidica domanda: vasca o piatto doccia? Cosa c’è di meglio di un bel bagno caldo per rilassarsi o di una doccia per liberarsi dallo stress accumulato dopo una dura giornata di lavoro?

Generalmente è una questione di gusti ma per chi è davvero indeciso deve considerare una serie di specifiche, dalle dimensioni del bagno alla presenza di bambini o anziani dal numero di bagni presenti nella propria abitazione alla presenza di disabili.

 Se avete la fortuna di avere una stanza da bagno bella ampia il consiglio è quello di installare una vasca. La vasca da bagno è rifugio dal mondo esterno, dove ci si può abbandonare al relax più assoluto e dove si può ritrovare il proprio benessere. Meno veloce della doccia, la vasca può, però, essere difficoltosa per chi ha problemi alla schiena e che riscontrano difficoltà nel sdraiarsi al suo interno e di conseguenza ad alzarsi. La vasca è la scelta consigliata anche per gli anziani e disabili. Per i disabili, le vasche consentono di badare alla propria igiene in sicurezza anche con possibilità di movimento limitate, mentre per gli anziani, assicurano stabilità e tranquillità. Le vasche per disabili e per anziani sono presenti sul mercato da molto tempo ormai e offrono la possibilità di un bagno sicuro e sereno.

Arredare il bagno:vasca

 Abbiamo parlato della vasca come un’oasi di piacere, ma anche la doccia non è da meno! Certamente il piatto doccia è l’ideale per chi vuole lavarsi velocemente e in comodità, occupa meno spazio di una vasca ed è facile da installare; la doccia è ideale per chi alla mattina va di fretta e alla sera vuole togliersi la stanchezza della giornata. La scelta della doccia è consigliata per uno spazio bagno piccolo e dalle esigenze personali. Se abbiamo deciso di installare doccia, la prima cosa da valutare è il piatto doccia, poi si passa al box doccia, che segue la forma del piatto e la cui apertura dipende dai centimetri liberi davanti e ai lati e infine tocca al soffione, a parete o a soffitto secondo le dimensioni della doccia. Di piatti doccia ce ne sono un’infinità, dal piatto doccia filopavimento fino a quello rialzato e dal piatto doccia da appoggio a quello ad incasso.

Arredare il bagno:piatto docciaSe possediamo un bagno grande e siamo ancora indecisi tra doccia e vasca, esiste una combinazione delle due che permette di creare un ambiente comodo, pratico e adatto a tutti. Di solito è composto di una mezza vasca con sportello e, pur avendo detto che la vasca è la scelta consigliata per disabili e anziani, questo mix rappresenta senza alcun dubbio la scelta migliore per questo tipo di esigenze. Ancora indecisi? Ecco un piccolo riassunto!

La doccia è pratica e veloce, più igienica, risparmia acqua (ma solo se dura meno di 15 minuti e se ci si insapona con il rubinetto chiuso). Mentre la vasca è comoda (ci si sta sdraiati), rilassante, divertente (per i bambini piccoli)

Ora tocca a voi. Buon bagno! 

Passaggio 1 di 8

Ambiente: nessuno





Passaggio 2 di 8

Forma: nessuno







Passaggio 3 di 8

Dimensioni:

Lunghezza: 0 cm

Profondità: 0 cm

Passaggio 4 di 8

Conformazione: nessuno




Passaggio 5 di 8

Piatto Doccia: nessuno

Passaggio 6 di 8

Pedana: nessuno

Pedane Jolly

Pedana Matilde in acciaio Inox

Pedane Legno

Pedane Melissa in alluminio

Karina cromoterapia

Passaggio 7 di 8

Sospensione a scatto: nessuno

Passaggio 8 di 8

Box Doccia: nessuno

 

Altezza in cm

 

Finitura metallerie

Finitura Cromo Cromo
Finitura Satinata Satinato

Finitura vetro

Vetro Trasparente Trasparente
Vetro Extra Chiaro Extra Chiaro
Vetro Acidato Acidato
Vetro Fume Fume