Avete cattivi odori in bagno? Ecco le cause e i rimedi naturali e non!

Cattivi odori

 Avete cattivi odori in bagno? Ecco le cause e i rimedi naturali e non!

Quando entriamo in bagno, può capitare di essere costretti a tapparci il naso a causa dei cattivi odori. Molte volte parliamo di bagni senza una finestra provvisti di impianti di areazione che non bastano per eliminare l’aria stagnante. I cattivi odori, però, si impossessano anche di bagni aerati  naturalmente e le cause di questo problema spesso sono molteplici e sottovalutate.

 

 

 Le cause

Il bagno può venire impregnato di cattivi odori a causa di uno scarico malfunzionante, ma anche a causa di muffa e umidità

Le cause più comuni possono essere gli scarichi sporchi (causati da capelli e da residui di sapone che si rifugiano nello scarico e, col passare del tempo, emanano cattivi odori), un guasto alle fogne, un’otturazione e l’assenza di acqua nei sifoni (esso fa da raccordo tra gli scarichi dei sanitari e le tubature per evitare la diffusione di odori sgradevoli; può capitare che l’acqua evapori, facendo risalire così i cattivi odori). 

bagno Silverplat

Oltre a questi problemi più tecnici, le cause potrebbero essere anche portare dalla tappezzeria e dalla biancheria in bagno. è d’obbligo cambiare frequentemente tappeti e asciugamani/accappatoi, perchè, infatti, la biancheria umida è spesso fonte di cattivi odori.

Le soluzioni 

Per coprire i cattivi odori posso essere utilizzati limone, aceto, bicarbonato, candeggina e tutti quei detersivi che trovate sul mercato, tra cui anche i diffusori profumati.

Nel caso dei sifoni, la prima cosa da fare è controllare il livello dell’acqua e la presenza di oggetti caduti nel lavandino o di sporcizia (questo procedimento va ripetuto almeno una volta al mese). 

Ugualmente, la stessa operazione va ripetuta anche per la pulizia del pozzetto attraverso una  soluzione di bicarbonato (300 gr.) e aceto bianco (200 ml); lasciare agire per 30 minuti e versare poi dell’acqua calda.

Per quanto riguarda le tubazioni, è importante che li disinfettiate con un prodotto disgorgante in modo tale da prevenire la formazione di sporco e, quindi, di cattivi odori.

Se i cattivi odori provengono dal water, potete ricorrere all’uso della candeggina, che camuffa gli odori provenienti dai condotti fognari.

Infine, per assorbire gli odori in tutto il bagno in maniera naturale, potete utilizzare o un bicchiere con del bicarbonato da posizionare in un angolo del bagno o una tazzina con dell’aceto bianco miscelato a del succo di limone.

Eliminare gli odori non è la soluzione a tutto. L’ideale sarebbe non solo eliminare le emanazioni sgradevoli con i prodotti naturali o chimici, ma capire sopratutto quale sia il problema che origina la puzza; inoltre, prima di iniziare un intervento di controllo delle tubature assicuratevi che il problema sia vostro e non dei vostri vicini! 

box shower cleanSe siete in possesso di un piatto doccia Silverplat, scoprite di seguito come mantenerlo pulito!

Ormai è risaputo... I piatti doccia filo pavimento SILVERPLAT® sono funzionali, di qualità e duraturi; dicono no alle infiltrazioni, no al silicone e si al binario di scorrimento facile da pulire. Niente più silicone scuro e pieno di muffa nel tuo piatto doccia, quindi, ma nessuno è perfetto e anche l’innovativo sistema SILVERPLAT® ha bisogno di pulizia e manutenzione. Ecco perché per mantenere la bellezza del tuo bagno, dal 2012 l’azienda offre a tutti i suoi clienti la box shower clean.  

Il kit fornito è completo di tutto quello che serve per una buona pulizia del tuo piatto doccia; al suo interno troviamo le istruzioni di posa e manutenzione, i dischetti in gomma antiscivolo per la pedana, la chiave di sollevamento della pedana per una pratica apertura della stessa, una confezione di anticalcare ed un tergivetro. Quest’ultimo diventerà il vostro più fidato alleato contro la formazione del calcare! Alla fine di ogni doccia basterà passarlo sul vetro per portarsi via quelle goccioline che altrimenti formerebbero il tanto temuto calcare. Con il passare degli anni è comune che si formi del calcare e che il vetro non mantenga la propria lucentezza. È consigliabile quindi di utilizzare, oltre al tergivetro, anche l’anticalcare fornito nel kit per garantire l’igiene e l’estetica delle superfici vetrose. 

 

 

Passaggio 1 di 8

Ambiente: nessuno





Passaggio 2 di 8

Forma: nessuno







Passaggio 3 di 8

Dimensioni:

Lunghezza: 0 cm

Profondità: 0 cm

Passaggio 4 di 8

Conformazione: nessuno




Passaggio 5 di 8

Piatto Doccia: nessuno

Passaggio 6 di 8

Pedana: nessuno

Pedane Jolly

Pedana Matilde in acciaio Inox

Pedane Legno

Pedane Melissa in alluminio

Karina cromoterapia

Passaggio 7 di 8

Sospensione a scatto: nessuno

Passaggio 8 di 8

Box Doccia: nessuno

 

Altezza in cm

 

Finitura metallerie

Finitura Cromo Cromo
Finitura Satinata Satinato

Finitura vetro

Vetro Trasparente Trasparente
Vetro Extra Chiaro Extra Chiaro
Vetro Acidato Acidato
Vetro Fume Fume