Clicky

0541.659165

Come ristrutturare il bagno

Avere un bagno nuovo, confortevole e ben funzionante significa benessere e cura di noi stessi. Il nostro sistema di autostima, ben stimolato, ne gode notevolmente e ci permette di vivere meglio l’andamento di una giornata quotidiana.

Ristrutturare un bagno oggi rientra per questo nei sogni di tante persone. Intraprendere una situazione del genere richiede alcuni compromessi i quali mettono sicuramente scompiglio nella nostra vita quotidiana, sia per gli operai presenti nella nostra casa che fanno avanti indietro, privandoci della nostra privacy e sia per la spesa non indifferente da affrontare per tutti i lavori da eseguire.

Purtroppo gli operai non li possiamo evitare ma possiamo limitare i giorni di lavoro all’interno della nostra casa, il che ci dona un ottimo sollievo, per fare questo abbiamo solo un’unica possibilità, la pianificazione di ogni dettaglio; non è di certo una cosa semplice soprattutto se non si hanno le basi di conoscenza di queste opere artigianali ma è possibile per lo meno pianificare e progettare tutta la stanza da bagno in maniera preventiva e acquistare tutti i materiali prima della messa in lavorazione. La pianificazione preventiva metterà appunto gli artigiani in una situazione lavorativa continua senza interruzioni e tempi morti di attesa tra un lavoro e l’altro, è importante per tutto questo che ci sia una figura che conosca tutto il progetto e che sappia gestire qualsiasi tipo di imprevisto in corso d’opera perché di certo c’è né saranno. Questa figura può essere identificata con un architetto, un professionista artigiano oppure voi stessi ma è davvero importante che ognuno di queste figure sappia veramente gestire un progetto del genere.

Il bagno è la stanza più complessa da realizzare in un appartamento, per via di tutti i servizi che la completano e per via dei diversi e tanti artigiani che devono lavorare insieme, ognuno di questi infatti deve sapere quali siano i lavori degli altri operai per non ostacolarli e per non creare errori che potrebbero ripercuotersi sul progetto. Gli artigiani che effettivamente lavoreranno non conoscono il progetto finale e faranno domande di ogni genere per il quale qualcuno deve convogliarli nella giusta direzione. Non è sufficiente pensare ad un bel progetto e pensare che venga un buon lavoro grazie alla scelta di ottimi materiali, i posatori sono il vero effetto finale coloro che sapranno realizzare tutte le vostre idee senza tralasciare nulla alla caso e che sapranno realizzare a regola d’arte anche il più piccolo dettaglio.

Non esiste un termine di tempo standard per la ristrutturazione di un bagno, ogni tipo di progetto richiederà più o meno tempo a seconda dei lavori di cui la stanza da bagno necessita. Potremmo pensare, senza essere troppo ottimisti, che i tempi di realizzazione potrebbero variare dai 3 ai 10 giorni.

Considerando la spesa da affrontare per il totale possiamo dire che non avremo di certo una spesa da poco, purtroppo sia che la ristrutturazione sia più contenuta o completa la spesa sarà sempre più eccessiva rispetto alle nostre idee iniziali proprio perché la stanza da bagno, ricca di imprevisti di costruzione ed impiantistica è la stanza con più elementi e più materiali da mettere insieme. Oltretutto sappiate che vi troverete a risolvere un qualche problema legato al su misura nel senso che di certo un complemento del vostro bagno non sarà disponibile nel mercato tradizionale e quindi dovrete cercare e cercare fin che non troverete il prodotto adatto e sicuramente con costi più alti del solito ma di certo avrete qualcosa di personalizzato.

Che il vostro stile sia classico o ultra moderno siete di certo fortunati perché i prodotti italiani sono qualitativamente i migliori al mondo senza parlare del design inconfutabile e sempre alla moda, quindi la ricerca di prodotti particolari sarà certamente più facile anche per chi non conosce a pieno questo modo così vasto dei materiali.

E’ molto importante che tutte le scelte vengano fatte seguendo il proprio gusto, proprio perché il bagno è la stanza dove passerete maggior tempo da dedicare al benessere e alla salute di voi stessi e aggiungerei, un luogo dove dare sfogo alla vostra creatività, per questo se non volete incorrere in tristi rimedi è giusto fare tutte le ipotesi possibili del caso, prima di poter procedere con le conferme di particolari prodotti.

Sotto il profilo fiscale avete quanto meno una buona opportunità, potrete usufruire delle detrazioni del 50% considerando di pagare la metà di tutto il vostro progetto.

E’ inoltre possibile poter usufruire delle agevolazioni fiscali pagando soltanto il 10% di iva. Vediamo insieme molto sommariamente quali siano i requisiti:

Interventi diretti alla sostituzione dei sanitari, rubinetti, piastrelle o ritinteggiature delle pareti rientrano tra i lavori di manutenzione ordinaria, e quindi non sono agevolabili;

Gli interventi volti a rifare e rendere a norma l’impianto idrico-sanitario sono classificabili come manutenzione straordinaria e rientrano tra le opere agevolabili.
In questo caso è consigliabile che i beni vengano acquistati direttamente dal prestatore dei servizi il quale provvederà a fatturarli al committente in un’unica soluzione con i servizi prestati.

Nel caso di lavori più consistenti che vanno oltre alla sola sistemazione del bagno si parla di ristrutturazione edilizia per il quale è strettamente necessario e obbligatorio presentare al Comune una pratica a firma di un tecnico abilitato quale architetto, ingegnere o geometra.

Verrà quindi rilasciato il Permesso di Costruire oppure “SCIA” la quale andrà presentata alla ditta esecutrice dei lavori o al fornitore dei materiali, per ottenere appunto l’iva agevolata del 10% acquistando in maniera diretta ogni tipo di prodotto o matriale

Tutto questo vi permetterà di fare serenamente delle scelte più onerose e di realizzare il bagno dei vostri sogni.

Per un preventivo,

Contattaci ora

By | 2017-11-17T12:32:51+00:00 novembre 3rd, 2017|Piatti doccia|0 Comments