Clicky

0541.659165
Soluzioni doccia lusso 2017-10-24T16:02:29+00:00

SOLUZIONI DOCCIA DI LUSSO

Qualsiasi sia la tua richiesta la realizzeremo senza alcun limite progettuale.
I sistemi doccia Silverplat sono progettati per chi ama gli arredi non convenzionali ed esclusivi.

CONTATTACI

SOLUZIONI D’ARREDO DI LUSSO

MILANO, ITALIA
PARIGI, FRANCIA
PARIGI, FRANCIA
RIJEKA, CROAZIA
MONTECARLO
RAVENNA, ITALIA

ESPERIENZA DI UN PROGETTO PARTICOLARE: LINEA ONDE

Architetto, Milano

Un Architetto di Milano ci ha richiesto il preventivo per una doccia completa filo pavimento con doghe in legno e box doccia integrato con forma regolare Linea Quadro di cm 150 x 90 e, come facciamo di solito, abbiamo preparato ed inviato la nostra offerta nel più breve tempo possibile. A distanza di pochi giorni ci ha poi contattato per conoscerci meglio ed approfondire il nostro sistema lavorativo, con l’occasione gli abbiamo spiegato che i nostri prodotti sono realizzati con cura, in maniera artigianale e che non conosciamo limiti di progettazione. Così, dopo questo primo incontro, l’arch. ci ha detto di aver trovato l’azienda che facesse al caso suo.

Una volta preso l’incarico, ci ha spiegato che il cliente fosse una persona molto seria, ma anche tanto esigente con delle richieste ben precise, una doccia spaziosa, sicura e con un effetto minimale, privo di profili invadenti di tenuta. Fin qui tutto nella norma per noi, poi ci ha chiesto di realizzare un suo ultimo desiderio: quello di avere una doccia Linea Onde, simile ad una foto che il cliente aveva in precedenza notato sul nostro sito. A questo punto, abbiamo chiesto all’architetto di mandarci una piantina della stanza da bagno con indicato uno schizzo della doccia richiesta con le dimensioni massime da rispettare.

Ricevuto il disegno contattiamo l’architetto per definire e perfezionare il progetto, prepariamo l’offerta rispettando le richieste del cliente considerando un box doccia completo curvato su misura, piuttosto complesso. Abbiamo pensato fosse un preventivo troppo impegnativo per via dei costi di lavorazione molto alti, ma dopo alcuni giorni la risposta è stata invece positiva. A quel punto, abbiamo concordato un piano lavorativo con l’architetto, per poi coordinare il resto dei lavori in cantiere. Purtroppo, questo progetto richiedeva circa 70 giorni per la realizzazione, ma insieme abbiamo trovato il modo per non perdere tanto tempo e poter mandare avanti i lavori; una volta accordato il tutto il cliente ci ha dato il via definitivo.

Per prima cosa abbiamo preparato un render per poter mostrare al cliente il prodotto finito, in modo da essere sicuri già in partenza di quello che sarebbe stato il risultato finale. Ancora come ultimo controllo, abbiamo inviato una sagoma rigida per la valutazione degli ingombri e per determinare la posizione dello scarico. A questo punto, dopo l’ok definitivo da parte dell’arch., abbiamo progettato in maniera definitiva il piatto doccia modello P Dreno, che è stato tagliato al laser e poi piegato con le sezioni necessarie. Nel frattempo la lavorazione del vetro ha avuto inizio con la preparazione di tre stampi di metallo, su cui i vetri sono stati poi modellati.

Passati i primi 30 giorni solo il piatto doccia era pronto ma non ancora terminato, nel frattempo abbiamo preparato la pedana in legno Teak che doveva seguire la stessa precisa curvatura del piatto doccia realizzato. Pedana pronta e assemblata, corredata da piedini regolabili e cerniere di sollevamento, è stata poi installata sul piatto doccia. Arrivati a 40 giorni abbiamo preparato l’imballo per la spedizione del piatto doccia completo.

Il piatto doccia è arrivato in cantiere in tempo per la posa prima dei rivestimenti e dei pavimenti in marmo. Tutto è andato per il meglio. Nel frattempo sono trascorsi i 70 giorni ed i vetri curvi erano finalmente pronti; a quel punto abbiamo aspettato il contatto dell’architetto per determinare il momento giusto per la posa dei vetri. Si trattava di un box doccia particolarmente complesso e ci siamo arrecati direttamente noi di Silverplat per la posa.

Arrivati in cantiere i nostri ragazzi si sono accorti subito che qualcosa che non andava, i muri erano vecchi ed erano stati ristrutturati, purtroppo non erano perfettamente a piombo ed il piatto doccia era stato incassato troppo sotto il muro per via dei fuori squadro. Per fortuna, i profili di fissaggio a muro, sebbene minimali sono comunque riusciti a compensare tutta la differenza e con un po’ di lavoro in più il tutto è andato a buon fine.

PROGETTO
REALIZZAZIONE